TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SUI TEST SARS-COV-2

Quali e quanti tipi di test sono disponibili, oggi, per rilevare l’infezione da SARS-COV-2? E quali sono i più affidabili? Scopriamolo insieme.

TEST SIEROLOGICI SARS-COV-2


Il test sierologico permette di individuare la presenza di anticorpi, prodotti dal nostro sistema immunitario, in risposta al virus e non può essere utilizzato per la diagnosi di infezione in atto, in quanto l’assenza di anticorpi non esclude la possibilità di un’infezione in fase precoce.

Gli anticorpi che i test cercano sono essenzialmente di due tipi: IgM (Immunoglobuline M), che si manifestano in circa 10 giorni dopo aver avuto un contatto con il virus, e IgG (Immunoglobuline G), prodotti dopo circa 14 giorni, sono la nostra «memoria immunitaria» e ci proteggono anche se, nel caso del Sars-CoV-2, non sappiamo bene per quanto tempo e in quale misura.

I risultati dei test sierologici devono essere confermati dal tampone naso/oro-faringeo per verificare se l’infezione è ancora in corso

Sottoporsi al Test Sierologico dopo un contatto accertato con un caso positivo Covid-19 non è procedura corretta, è opportuno, per conoscere la possibilità di essere stati contagiati sottoporsi al Tampone Antigenico Rapido o Molecolare.

TAMPONE RAPIDO PER LA RICERCA DELL’ANTIGENE DEL VIRUS SARS-COV-2


Questa tipologia di test è basata sulla ricerca, nei campioni respiratori, di proteine virali, cioè gli antigeni.

Le modalità di raccolta del campione sono uguali a quelle del tampone molecolare, quindi si tratta sempre di un tampone naso/oro-faringeo, ma la metodica utilizzata permette una refertazione rapida.

Il limite è rappresentato dalla minore capacità di identificare basse cariche virali e i risultati positivi devono essere sempre confermati dal tampone molecolare. Sarà quindi il medico curante o l’autorità sanitaria preposta a valutare, per ogni singolo paziente, la necessità di avvalersi di tale screening o indirizzare il paziente direttamente all’esecuzione del tampone molecolare.

TEST MOLECOLARE (RICERCA RNA VIRALE SARS-COV-2)


È il test attualmente più affidabile per la diagnosi di infezione da SARS-COV-2. Viene eseguito su un campione prelevato con un tampone a livello naso/oro-faringeo, e quindi analizzato attraverso metodi molecolari (real-time RT-PCR) per l’amplificazione del genoma virale presente durante l’infezione. Sarà il medico curante o l’autorità sanitaria, che definisce i periodi di isolamento, a decidere quando il paziente deve sottoporsi al tampone, esecuzioni precoci del test potrebbero dare risultati falsamente negativi.

L’analisi può essere effettuata solo in laboratori altamente specializzati, individuati dalle autorità sanitarie, il paziente risultato positivo seguirà le norme di isolamento attualmente in vigore.

Presso il Laboratorio di Analisi Cliniche Iperione è possibile eseguire, al momento, solo il test sierologico.

————–
Covid-19: indicazioni per la durata e il termine dell’isolamento e della quarantena: 
www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/